[Mygdt] La famiglia

Titolo: La famiglia
Autore: Thomas Mazzantini e Samuele Sai
Anno: 2017
Giocatori: 2-4
Durata:  45 min

Thomas Mazzantini e Samuele Sai sono due degli autori di punta della Gate on Games. I due autori sono capaci di destreggiarsi con diverse ambientazioni e meccaniche, la famiglia è, quindi, solo il primo dei giochi di questi due autori che recensiremo.

Ambientazione
Il boss delle famiglie malavitose della New York degli anni ’40 si sta ritirando e quattro Clan proveranno a far salire la loro reputazione per prendere in mano la città.

Il gioco

Il gioco ha una meccanica decisamente semplice con una mano di tre carte per ogni giocatore tra cui, ad ogni turno, si sceglierà che personaggio schierare in uno dei due covi che si dovranno allestire, prima di pescarne una in sostituzione.

20170709_160415

Proprio la creazione dei Covi appare la meccanica più innovativa di questo gioco.

Ogni personaggio fornisce, infatti, sia punti rispetto (punti al termine del round se questo non verrà arrestato, sia punti indagine) sia punti indagine, che saranno quelli che favoriranno la cancellazione del covo in cui il personaggio si troverà.  Il fulcro dei round è la retata in cui il covo con più punti indagine per ogni giocatore verrà eliminato e si prenderanno punti “solo” per l’altro.

A dare quel pepe in più ci sono i pizzini del Boss, che faranno fare altri punti in base al raggiungimento di determinati set di colori dei personaggi prima e dopo al retata, e le abilità delle carte al momento in cui saranno schierati.

20170709_160641

La carta retata sarà una tra le ultime del mazzo e prima vi saranno scorrettezze reciproche utilizzando il potere dei personaggi. Andiamo a vedere nello specifico come solamente 6 tipologie di carte portino ad una brillante meccanica:

  • Il picciotto: fornisce solamente 1 punto indagine e risulta quello più innocuo agli avversari;
  • Il killer: fornisce solo 1 punto indagine, ma al momento delle sua discesa in un covo potrà uccidere un personaggio in un covo avversario;
  • Lo specialista: 2 punti indagine per lui, ma anche la possibilità di eliminare un intero set di personaggi dello stesso colore ad un avversario;
  • Il consigliere: anche per lui 2 punti indagine, ma almeno 4 punti rispetto che fanno molto gola;
  • Gli avvocati: naturalmente corrotti, hanno un importante -1 di indagine a fronte di pochi punti rispetto
  • Lo sbirro: ultimo nominato, è il più difficile da utilizzare dato che se verrà scoperto nella retata porterà un -1 punto rispetto, ma nel caso si trovi nel covo rimasto darà 2 punti. Naturalmente per lui 0 punti indagine.

Ultima parte della meccanica è che, nella costruzione dei covi, si dovrà stare attenti ai colori dei personaggi dato che non tutti potranno essere posti dopo gli ultimi schierati. I personaggi possono essere blu, gialli o rossi.

Recensione

 

La famiglia appare un giochino di carte semplice, da giocare con tutta la famiglia, ma in mano a dei gamer potrebbe diventare una vera e propria guerra tra clan.

La meccanica semplice da capire, nasconde buonissime idee che rendono ogni partita decisamente interessante, aumentando anche la longevità del titolo.

L’ambientazione è stata sviluppata bene e quando il mazzo inizierà ad assottigliarsi si vivrà il panico che arrivi la polizia, magari eliminando il covo che ci avrebbe permesso di vincere la partita.


Una risposta a "[Mygdt] La famiglia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...