Play 2019: le uscite interessanti per MyGdt

Dopo il pezzo introduttivo, andiamo a vedere cosa ci aspettiamo di trovare a Modena Play.

L’inizio è dedicato ad un gioco che adoro nella versione base e che ora ha trovato la sua dimensione nella Dice version: Kingsburg Dice. Dalle sapienti mani di Chiarvesio, di cui trovate uno dei suoi capolavori oltre a Kingsburg nel blog (Signorie), e Giove, autore che abbiamo apprezzato in Guilds, ecco una versione roll and write che dovrebbe incontrare il gusto di molti arrivando anche in un periodo fortunato per il genere.

Indubbiamente intriganti anche le due scatole che MS edizioni dovrebbe portare sullo stesso genere Mappe stellari e Sangue reale, nate da idee particolarmente originali che speriamo mi convincano in sede di fiera.

Infine l’ultimo tira e scrivi che nominiamo e Rolling ranch, titolo di GateonGames che in questa fiera proporrà una ricca serie di novità per il suo catalogo, tra questi Shy monsters ed alcuni titoli prodotti direttamente dalla casa toscana con autori italiani.

Un’altra casa editrice che porta un titolo interessante, che è pronosticato come capofila tra le novità di Play è ManCalamaro, che con l’Isola del tesoro punta a fare il botto ed intanto assesta alcuni colpi con le espansioni del fortunato Kanagawa e con nuovi circuiti per un gioco che piace molto alla redazione, chi segue questo blog su instagram lo sa: Downforce.

Se abbiamo parlato di un filone fortunato come i roll and write, non possiamo evitare di citarne un altro: le escape room.

A Modena ci sarà un nuovo capito della serie che per ora occupa il primo posto tra quelle che abbiamo provato nel gruppo ovvero Deckscape con Dietro il sipario, ma a tenere banco sarà la nuova produzione di Cranio che si chiama esattamente come ciò che è: Escape Room The game. La struttura 3d di questa localizzazione, che prevede già alcune stanze nella scatola base, sarà sicuramente presa d’assalto nei giorni di fiera.

Oltre a generi e case editrici conosciute, come scritto nell’introduzione ecco approdare alla loro prima Play tre nuove realtà, tutte interessanti.

XV Games oltre a Libraria, che è stato già premiato dal pubblico a Lucca, porterà Vivaldi, un gioco che ripropone l’idea della briscola a 5, e Wizard’s garden, gioco che ci aveva entusiasmato in sede di presentazione e che sicuramente troverà spazio in questo blog. 3Emme Games porterà alcuni titoli d’impatto, come Age of Towers e Monsters Slaughter ed intrigherà il pubblico con probabili futuri bestseller come Saint Seiya, gioco che ripercorre le gesta dei Cavalieri dello Zodiaco della prima serie, e Jetback Joyride, tratto dal famoso gioco.

Oltre a queste due case editrici già presenti all’ultima Lucca, ecco pronta a farsi conoscere Tesla games, che con Ceylon e A thief’s fortune incontra i gusti di questo blog, ma che porterà anche il gioco tratto dalla famosa serie Battlestar Galactica.

I giochi interessanti sembrano essere veramente molti, sperando che non arrivi come nel 2018 Lucca a cancellare tutti i nuovi titoli di Play e quindi difficilmente andremo fuori target provando giochi particolarmente per esperti, ma ispira il vincitore del Kennerspiel 2018 che porterà in Italia Devir: I ciarlatani di Quedlinburgo.

Allo stesso modo sarà difficile non avvicinarsi a Raiders of the North Sea di Ghenos dopo aver amato fin dal principio Architetti del Regno occidentale di Fever Games, pronta a portare anche Paladini del Regno Occidentale, che ha appena concluso il kickstarter.

A Play continuerà la scia fortunata di Flamme Rouge per Playagame con al loro stand l’autore del gioco e diversi titoli nuovi interessanti. Cryptid si presenta come un deduttivo che richiederà molta attenzione al tavolo, ma che restituiste una bella sensazione di gioco per i giocatori abili in questo tipo di meccanica, ma a solleticare maggiormente il nostro interesse è sicuramente Small Islands la cui meccanica di posizionamento tessere è tra le più giocate nel gruppo.

Concludo con un gioco che finalmente arriverà nelle mie mani: Monkey Temple di Spacebaloon games. Questo gioco, era stato provato esattamente un anno fa a Play e da subito mi aveva convinto nonostante sia un party game, genere non molto presente su questo blog.

Come sempre diamo una serie di titoli e poi ne proveremo molti diversi, magari saltando uno di quelli in agenda, vi rimando quindi ai resoconti giornalieri su FB e Instagram.


Una risposta a "Play 2019: le uscite interessanti per MyGdt"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...