Appunti ludici – Luglio 2019

Fine mese ed ecco che tornano gli appunti ludici di MyGdt.

Questo mese ha visto sul nostro tavolo tante novità per la partecipazione alla GiochiCon, ma anche per due giornate in cui le associazioni di cui fanno parte gli autori del blog, La Forgia dei Meeple di Arese e Atlantide giochi Savona, si sono unite per alcune partite estive.

Ricordandovi che potete sempre vedere alcune foto tratte dalle nostre partite sulla pagina Instagram del blog, ecco le nostre impressioni su:

  • A Thief’s Fortune
  • Ethnos
  • Monsters slaughter

A THIEF’S FORTUNE

Sono arrivato alla terza partita a questo gioco ed ho fatto il passo verso l’acquisto, iniziano ora le partite per capirne bene la scalabilità.

Il gioco è già stato descritto su queste pagine più volte perchè è comunque un titolo che ci è piaciuto fin dalle prime notizie nei report da Essen di altri blogger e youtuber. Ora, dopo partite in 3 e 4 giocatori, si testerà a come giri in 2 e nella variante in solitario, nei prossimi appunti ludicie su Instagram leggerete le impressioni in queste due modalità e se si dissiperanno gli ultimi dubbi sul draft iniziale.

ETHNOS

Va bene, il gioco non è una novità.

Va bene, i giocatori al tavolo spesso possono decretare la sensazione di gioco e nella partita fatta ci siamo divertiti.

Ma, dopo questi due disclaimer, il gioco mi ha convinto. ed Ethnos riesce a dare quel qualcosa in più alla meccanica in modo da renderlo molto più affine ai miei gusti.

I poteri delle razze, tante e tutte diverse, ed il fatto di  rimettere nella riserva comune le carte non giocate quando viene giocata una banda, forniscono quel valore al gioco che lo rende più performante.

Personalmente trovo poi il tabellone centrale importante per non relegare il titolo ad un semplice gioco di carte, ma alcune regole non mi hanno convinto del tutto, non saprei descrivere bene cosa dato che la partita ha creato un’ottima sensazione al tavolo, ma forse ho trovato troppo semplicistico poter posizionare bande da 1,2,3 per poter mettere i primi gettoni.

Un gioco che spero di rigiocare presto sia per vedere come in meno giocatori cambino i valori di potere tra i gettoni ed il valore delle bande schierate, sia per provare più combinazioni tra le razze.

 

MONSTERS SLAUGHTER

Miniature, ambientazione anni 80 ed il fatto di fare i mostri non potevano far passare inosservato questo gioco ancora per molto tempo.

Il gioco funziona ed il fatto di averlo giocato in 5 è stato fondamentale per poterlo godere maggiormente, ma… qualcosa ha lasciato qualche dubbio. Intanto il fatto che il gioco si possa chiudere per numero di round cozza contro il numero limitato di vittime, avrei preferito la presenza di due modalità: a turni, con il massimo di vittime già all’inizio, e unlimited, con poche vittime che dovranno tutte essere prese dai mostri.

Indubbiamente sul tavolo la presenza del gioco attira i curiosi e se i giocatori si approcciano col giusto spirito, la partita scorre via in maniera ottimale con anche la possibilità di modalità che ne aumentano l’interazione.

Altri dubbi sono arrivati sulle scommesse iniziali, che nella partita si sono rivelati fondamentali per la vittoria finale (andata a me con il 100% di successi nell’ordine di morte dei personaggi), che ho trovato un poco fuori contesto e forse troppo premianti. Interessante, invece, il fatto di avere un “pasto preferito” da parte dei mostri.

Parlando con altri giocatori che hanno già valutato il gioco, molti hanno concordato che il titolo patisca un po’ troppo la scalabilità verso il basso, ma mi riservo di valutare la cose eventualmente se riuscirò a trovare un tavolo con questo gioco.

Luglio ha portato tanto caldo, ma anche qualche nuovo titolo, per me. A parte la scelta di prendere per testare maggiormente A Thief’s fortuneci, sia Ethnos che Monsters Slaughter mi hanno convinto, ma non riesco, per questi giochi, già a farmi un’idea chiara su tutti gli aspetti, su tutti la scalabilità. Vedremo nel futuro se le sensazioni iniziali saranno confermate o meno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...