Appunti ludici – Agosto 2019

Agosto è stato un mese di calma per i diversi impegni estivi, ma sull’account Instagram potete vedere le foto del nostro #BoardgamesChallenge.

Ecco l’elenco dei giochi fotografati:

Day 1 Quarriors!

Day 2 Fairy Tile (+ Carcassonne)

Day 3 Warehouse 51

Day 4 Fly Down

Day 5 Libraria

Day 6 Overseers

Day 7 Dark Tales (con espansioni)

Day 8 The long road

Day 9 Beasty Bar

Day 10 Monkey Temple

Tra i 10 giochi del challenge ce ne sono alcuni di cui abbiamo già parlato in questo blog, ad esempio Fly down, o che hanno comunuqe trovato spazio in approfondimenti, ad esempio Libraria della XV Games, ma altri sono meno conosciuti o meglio meno presenti nelle discussioni tra giocatori e non.

Ecco quindi il commento a tre dei giochi del nostro Boardgames Challenge:

  • Fairy Tile
  • Beasty Bar
  • The long road

Fairy Tile

Lo so, chi segue il blog ha già sentito il commento a questo gioco in cui si “costruisce una favola” facendo muovere su una mappa ad esagoni un Principe, una Principessa o un Drago.

Dopo diverse partite che hanno sicuramente soddisfatto i giocatori al tavolo ed in cui Fairy Tile ha eseguito alla perfezione il suo ruolo di introduttivo, posso dire che esiste un piccolo problema che si palesa quando due o più giocatori hanno obiettivi comuni o comunque che prevedono due condizioni diverse per lo stesso personaggio.

E’, infatti, possibile che si raggiunga uno stallo con il personaggio che viene spostato avanti ed indietro dagli stessi giocatori fino a quando uno dei due cede per il bene della partita. Questa situazione non è facile che accada, ma nel caso al tavolo ci sia un giocatore alla prima partita, segnerà la sua esperienza con questo titolo.

Beasty Bar

Dei tre titoli di questo pezzo è, credo, il meno conosciuto, ma risulta essere un bel gioco strategico, specie in 2 mentre in quattro risulta a volte poco controllabile pur dando ad ogni giocatore la completa informazione sulle carte che rimangono in mano agli avversari.

Ogni giocatore riceve 12 carte del proprio colore, uguali per ogni persona al tavolo, ed a turno dovrà piazzare “gli animali” in coda per entrare al bar, ogni animale ha un suo potere che può stravolgere la coda o posizionarlo vicino all’ingresso. Quando la coda si riempie con 5 animali alcuni entrano altri vengono mandati via.

Vince chi farà entrare più animali.

Andando ad esaurimento della carte ed essendo queste uguali per ogni giocatore si dovrà gestire al meglio gli animali in modo da massimizzare i poteri senza rimanere negli ultimi turni con scarse possibilità di far entrare i propri personaggi.

Poche regole, se non quelle che gestiscono i poteri, per un gioco veloce con buona dose di strategia.

The long road

Questo gioco di carte ci è piaciuto quando lo abbiamo provato a Modena Play, ma, specie in 4, patisce l’approccio al tavolo.

Il gioco fila liscio, ma è possibile che qualcuno lo trovi lento e noioso dato che alla fine le azioni da fare sono sempre le stesse.

La longevità è garantita dagli obiettivi segreti e dai tanti personaggi che possono essere inseriti nel mazzo, ma il gioco deve essere giocato in maniera leggera per poter avere una buona esperienza di gioco.

Una situazione avvenuta diverse volte è quella della fine del mazzo personale di una giocatore, questo forse è il vero problema quando al tavolo ci sono diversi giocatori “esperti”

Con quest’ultimo gioco puntiamo verso la stagione calda, non meteorologicamente, ma sul piano dei giochi da tavolo, che ci porterà fino a Lucca C&G.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...